Rss Feed Tweeter button Facebook button

Quando la coppia “aspetta”

 

Pillole di comunicazione efficace….

 

La fase di vita di una coppia molto spesso e’ attraversata anche dalla nascita di uno o più figli.

L’etologia ci insegna che è’ la femmina  a farsi carico della completa gestazione , ed in teoria il maschio potrebbe essere già pronto ad andare ad inseminare altre femmine nel giro di pochissimo tempo.

Essendo noi animali ” intelligenti” dotati di raziocinio e libero arbitrio che ci eleva dai bassi istinti andiamo naturalmente  a complicare anche questo aspetto.

Da animali  sofisticati quali siamo dobbiamo iniziare a pensare che tale cruciale differenza tra noi ed i leoni vada gestita al meglio.

E ‘ noto che durante la gravidanza e nell’immediatezza della nascita dei figli la donna sia completamente presa sia fisicamente che mentalmente dal lieto evento.

Ella immagina come sarà il nascituro, sceglie tutti gli oggetti più adatti, organizza la cameretta,va alla ricerca del pediatra più bravo in circolazione, sta attenta alla linea, si confronta con le amiche che sono già madri e il suo mondo si apre e si chiude soprattutto intorno a questo importantissimo evento che la investe attivamente e totalmente.

Il compagno in questo periodo viene usualmente messo da parte e il benessere di coppia può fortemente risentirne.

Proprio perché  il maschio di turno ( usualmente) non andrà come i leoni ad accoppiarsi con altre femmine ma resterà nel nido familiare a badare alla sua sposa, e ‘ necessario che la sua posizione scomoda venga presa in considerazione.

Francamente per la natura egli avrebbe già fatto il suo dovere contribuendo alla fecondazione di un ovulo ma non può essere accantonato come un ferro vecchio perché anche lui è’ chiaramente un portatore sano di umani sentimenti.

Scherzi a parte;)))) , anche se la donna verrà attraversata da uno stravolgimento ormonale degno di uno tsunami, dovrà cercare di inglobare nei suoi sogni ad occhi aperti e progetti rispetto al figlio anche il futuro padre; fantasticare insieme e’ molto sano e crea armonia di coppia.

E ‘ importante che la donna consapevole dei propri limiti fisici e emotivi di questo periodo faccia anche uno sforzo di comunicare in modo ancora più efficace di prima con il compagno per evitare il più discussioni e preservare l’intimità .

Soprattutto nel caso delle primipare io consiglio di utilizzare con il  partner una tecnica molto utile che si chiama “dell’anticipazione “.

Esempio se volete invitarlo a fare spese e lui odia farlo potreste dire una frase del genere .

 

“Amore ora forse ti dirò qualcosa che non ti piacerà, ma avrei voglia di andare a fare compere per il piccolo ed ho invitato anche Marta visto che è una vera esperta di carrozzine, so che i grandi magazzini non sono il tuo forte, ma senza di te oggi non sarebbe lo stesso, mi accompagni??”

Comunicando in questo modo avrete reso la pillola meno amara, perché avrete anticipato preparando la persona al peggio, lo avrete coinvolto amorevolmente facendolo sentire unico .

Facciamo un altro esempio di una tecnica che invece potrebbe essere utile soprattutto  in quei momenti dove sentite che la bramosia ormonale potrebbe prendere il sopravvento sul vostro buon senso e sulla vostra calma interiore.

Questa si chiama tecnica del ” dichiarare il perturbante segreto “, ovvero dichiarerete apertamente al vostro lui qualcosa che vi costa rivelare.

 

Facciamo un esempio:” amore caro, oggi mi sento tremendamente intrattabile , fosse per me resterei tutto il tempo in casa a coccolarmi il pancione con una coperta e una tisana calda, vorrei tanto che tu sparissi ,perché’ voglio stare sola con il mio bambino so anche che ti potrei trattare davvero male, fino al punto di morderti!!!”

Il risultato di questa comunicazione sarà’ quello di preparare il vostro compagno al peggio , utilizzando l’efficace arma dell’anticipazione questa volta dichiarando spudoratamente quella che sarà la vostra profezia condendo il contenuto del messaggio con un’arma altrettanto importante , l’umorismo.

Se tale profezia dunque dichiarandola non si realizzerà tanto meglio per voi, se al contrario gli ormoni e la vostra tensione prenderanno il sopravvento potrete sempre gustarvi la comprensione e l’apertura del vostro compagno sapientemente informato.

Nella stragrande maggioranza dei casi una comunicazione del genere vi condurrà a ridere insieme dei vostri attuali o esacerbati limiti di gestante, creando un’atmosfera armonica e avvolgente come una candela profumata.

Nei momenti invece in cui sarete serene oltre a coinvolgerlo ,cercate di coccolare il vostro uomo , organizzate delle cene a lume di candela, colmatelo di attenzioni, non lo lasciate troppo a credito!

Molti altri esempi di comunicazione efficace potrebbero essere fatti, ma voglio dedicarmi adesso ai signori uomini.

Cari uomini vi stimo e comprendo profondamente, la gravidanza e’ una fase assai difficile e delicata  ma sopporterete in virtù del fatto che dovrete sostenere colei che fa si che il mondo esista e che nel vostro caso specifico sta dedicando il suo tempo fisico e mentale a prendersi cura di vostro figlio.

Non saranno pochi i momenti difficile, la vostra vita verrà stravolta la routine cambiata, molti oneri e pochi onori.

Ebbene anche se dovrete sopportare molto , magari potrete farlo meglio!!!!!!

Innanzi tutto come già spiegato ci saranno momenti in cui la vostra compagna vi farà strane richieste tipo avrà fame alle tre del mattino e di paste calde.

Ecco…Il mio consiglio ….assecondate le sue voglie!!

Molte donne durante la gravidanza sviluppano una forte insicurezza rispetto al corpo che cambia non sentendosi più belle e desiderabili.

Il vostro compito sarà quello di adularle costantemente, gratificatele, fatele sentire sexy e desiderabili sessualmente, in una parola sola, seducetele.

Forse la sfera sessuale subirà dei contraccolpi in frequenza durante la gravidanza , ma credo che potrete per il bene della coppia sfoderare tutta la vostra creatività commista a dolcezza e certamente proverete sensazioni mai provate prima, forse ci saranno minori incontri ma certamente di maggiore qualità.

Anche la fase della nascita non sarà certamente meno intensa di quella della gestazione per i cambiamenti che verranno imposti alla coppia, allattamento, notti insonni ecc..

Questi momenti  ad altissimo carico emotivo, pretendono che la coppia sua avvezza all’utilizzo di una comunicazione efficace per far si che entrambe i partner ne escano incolumi.

Se questa dote non è affinata nella vostra coppia o percepite che uno dei due partner ne è carente non esitate a farvi supportare da un percorso psicoterapico che saprà illustrarvi i vostri limiti comunicativi per superarli.

 

Auguri!image